martedì, gennaio 08, 2008

LUI E' UN LADRO

THERRY Età: 32 Salve, Ho appena concluso, non per mio volere, una storia con un uomo di 43 anni separato e con 2 figli. E' stata la storia più importante della mia vita. Ho provato emozioni e sensazioni mai provate prima. Nonostante la mia età, lui è stata la persona con cui ho vissuto la mia prima esperienza sessuale. Purtroppo mi ha presa in giro fin dall'inizio.Quando l'ho conosciuto aveva una relazione con una ragazzina di 26 anni e quando abbiamo cominciato frequentarci mi aveva giurato che la relazione si era conlcusa.In realtà non è mai finita e per 7 mesi ho accettato di fare l'amante e di essere la 2° rispetto ad una ragazzina. Mi lasciata due volte per tornare da lei. Diceva che non poteva lasciarla perchè aveva paura che potesse fare sciocchezze e poi diceva che io non mi meritavo un uomo come lui e che i miei genitori non lo avrebbero mai accettato. Gli ho dato l'anima, tutta me stessa, gli ho fatto regali..tra cui anche unweek end benessere. Non riesco ad accettare che mi abbia messa da parte per una ragazza più giovane di me, senza neanche una posizione sociale e che non ha niente più di me. Per me è impensabile che abbia scelto lei e non me....forse sono presuntuosa ma lui non ha bisogno di una bambina ma di una donna. Diceva che gli piaceva sentirmi parlare...che ascoltarmi era come far l'amore per una seconda volta. Diceva che se avesse avuto 1/15 della mia cultura sarebbe stato un uomo ricco e allora mi chiedo perchè ha scelto lei.. che non è niente di così eccezionale? Mi sento vuota, non ho più stima di me stessa e sono piena di rancore verso lei e lui.Penso che mi abbia sfruttata e che voglia continuare a sfruttarmi. Perchè non rifarsi una vita con me invece che con lei? Perchè è tornato con lei se poi si lamenta dei suoi comportamenti, della sua gelosia, della sua possessività e dei suoi amici giovani che non c'entrano nulla con lui? Non faccio altro che pormi tutte queste domande. Anche se a volte nei momenti di lucidità mi chiedo se è veramente questo genere di uomo che voglio...un uomo di cui non mi fiderei mai e che forse tradirebbe anche me continuamente e che prende dalle persone tutto quello che può per poi buttarle via. Eppure non riesco a venirne fuori. Mi sento come se un ladro fosse entrato in casa toccando le mie cose più intime, rubandomi qualcosa di prezioso e poi se ne fosse andato lasciandomi la casa sottosopra..come la mia vita.La ringrazio anticipatamente per i suoi consigli.Buon lavoro.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi spiace per la tua situazionema pongo qualche punto:

1) cosa ci fa un uomo con più di 40 anni con una ragazzina di 26?,
2) cosa c'entrano le posizioni so-
ciali e altro di cui scrivi con
i sentimenti?

Anonimo ha detto...

Non capisco, da quando in poi si pensa ai regali fatti? Questo vuole dire che si pensava di trattenere una persona con dei "mezzi" aldilà dei sentimenti.
A me viene da pensare che sotto certe parole che potrebbero dare l'idea di presunzione, manca completamente fiducia in te stessa. Questo "uomo" non avrà aprroffittato di certi contorni che possiedi, e tu non lo avrai permesso?

hannibal ha detto...

gli anni nn contano. nn si guarda alla differenza d'età.primo l'amore,poi la fiducia, la complicità, la fantasia, e la passione. mescola tutto. tieni sempre al fresco. altrimenti secca...e hai lavorato x niente.