venerdì, gennaio 30, 2009

IMPARATE A DIRE BASTA

mia Età: 35 Pensieri confusi, troppo confusi... si contorcono nellamente... groviglio di serpi che tormentano, logorano, distruggono… chescivolano fino al cuore divorandolo, dilaniandolo con atroce lentezza. Schegge impazzite che rimbalzano nella testa, senza controllo, senza direzione. Energie spese a lottare contro qualcosa che non si può cambiare, a cercare di capire qualcosa che non ha spiegazione apparente. Mille perchè, mille ma, mille se...inutili. Un peso insostenibile che preme sul petto, togliendo il respiro.L'unico colore che la mente percepisce è il nero, senza alcuna sfumatura. E tu arranchi, tenti di restare a galla, ti aggrappi alla vita che invece di tenderti la mano ti allontana, ti schiacchia... non più madre, ma matrigna. E ti lasci andare, abbandoni... stanco, troppo stanco. Lenta agonia… e ogni giorno non è più vivere, è sopravvivere. Vuoto e silenzio che ti circondano,che entrano dentro di te riempiendoti, che lasciano spazio solo ad apatia e dolore. Sofferenza che opprime, che soffoca... e fa male. Lui sparisce... e ti uccide.Ho troncato con lui, faccio di tutto per dimenticarlo, ma sembra impossibile...passerà mai?

--------------------------------------------------------------------------------

Semplicemente Io Età: 24 Vorrei condividere con voi un pensiero positivo tra tante storie tristi che ho letto... é vero che quando una storia finisce si sta molto male, ma è anche vero che poi bisogna ricominciare. E vorrei condividere unpensiero con voi: non esageriamo con il dolore. Lo so, per ora voi leggete e avete voglia di insultarmi, ma vi assicuro che occorre prendere tutto un pò più "alla leggera". Quando termina un amore, non piangiamo troppo, non riflettete troppo, non state sempre sotto le coperte. Cercate, anche se non volete, di dire BASTA. Appena iniziate a pensare a lui/lei, dite BASTA, appena iniziano i ricordi, dite BASTA. Ma non ditelo con tono arrabbiato, ma con il tono di chi pensa: "Non posso continuare così, non posso buttarmi via così, non posso essere così paranoico/a". All\'inizio vi sembrerà strano, ma ripetetelo a voi stessi. Pensate che non dovete "fare una tragedia" di ciò che è accaduto. Non è un cataclisma, non lo è mai. Rideteci sopra per sdramatizzare, e sopratutto SPOSTATE il pensiero, il dolore, su altro. Fate qualche attività che piace solo a voi, imparate soprattutto AD ESSERE FELICI dentro di voi, SENZA far dipendere la vostra felcità da qualcuno.Imparate ad essere felici, anche senza l'amore.Perchè le ferite le abbiamo tutti, chi non ne ha? Siamo tutti stati in guerra,ma ADESSO è ora di riposare, di RISTORARSI, di dire BASTA, A QUEL MAL DI TESTA,A QUELLA TRISTEZZA CHE NON VI FA VIVERE.Libera il tuo cuore da quelle paure che non ti fanno vivere!!E qualunque probema vi accada, non piangetevi addosso, ma cercate di ripetere avoi stessi: presto finirà e il sole sarà più splendente che mai. NON FISSATEVI con lui/lei. SPOSTATE l'attenzione. Non sempre è cosa buona riflettere ogni minuto e piangere ogni minuto.Imparate a dire BASTA.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

il tuo pensiero è....fantastico..positivo...bellissmo..utile e quanto mai vero!!!

Anonimo ha detto...

Ti è mai capitato di dire basta e intanto le lacrime scendono a fiumi e il respiro manca e ti gira la testa e tu continui a dire basta?
Tutti razionalmente diremmo quello che dici tu ma emotivamente, ti assicuro, è un altro paio di maniche.
Ada

Anonimo ha detto...

Tutto molto vero quello che hai scritto, io ho 46 anni e sto uscendo da una storia d'amore nella quale credevo..... ma per riuscire a smettere di piangersi addosso...si deve comunque prima piangersi un pò addosso.

lunacy ha detto...

perchè desiderate frenare la corsa del vostro dolore?lasciate che la sua natura vivificante vi porti al limite della follia...se sopravviverete nulla vi farà gemere,nulla gridare e nulla contorcervi...abbracciate l' intensità della sofferenza perchè questa selezionerà in voi le parti piu' forti per rendervi finalmente vivi...una volta toccato il fondo gelido l' ascesa vi renderà persone nuove e il vostro sguardo sarà in grado percepire l'essenza del mondo.