lunedì, maggio 09, 2011

IL MIO CARNEFICE

Buongiorno, casualmente.... ma forse non tanto a caso sono entrata nel sito  maldamore e ora mi ritrovo qui a scrivere questa mail.
mi chiamo chiara ho 46 anni e sono distrutta sotto tutti i punti di vista da  un uomo con cui ho una relazione sia affettiva che professionale.
quattro anni fa mio marito mi ha lasciata perchè ha intrapreso un suo percorso  interiore e spirituale. Per me il colpo è stato durissimo anche se il notro  matrimonio faceva acqua da tutte le parti, ma per il bene di mia figlia  ammalata di leucemia, ho cercato di subire il più possibile per non darle anche il dolore grande della separazione dei genitori.
ho vissuto questa cosa come un enorme fallimento e di lì a poco sono caduta  nella tela tessuta a puntino dal mio Titolare e nonostante lui avesse una  moglie e una figlia, ci siamo per così dire innamorati pazzamente.
Dico pazzamente perchè io credo di essere diventata pazza, mentre lui lo era  già da prima.
ora sono tre anni che portiamo avanti questa relazione su cui io ho investito  tutta me stessa, tutti i miei soldi, tutti i miei sentimenti e tutte le mie  energie. sono tre anni che subisco le più crudeli violenze psicologiche, ho perso gli  amici, mi sono allontanata dalla famiglia, e ho perso di vista la persona più  importante della mia vita, MIA FIGLIA.
Avevo una discreta autostima, ero una bellissima donna, intelligente,  piacevole e sicura di se e con una discreta indipendenza economica.. ora mi  ritrovo ad essere uno straccio per pavimenti, senza soldi e con una montagna di debiti, senza dignità, sola e piena di rabbia.
Voglio uscirne, per me, per mia figlia che non fa altro che vedermi piangere,  voglio riprendere in mano la mia vita... voglio ancora svegliarmi la mattina e  apprezzare il sapore del caffè, il profumo di un fiore e il calore di un  raggio di sole.
ora sono spenta, piena di ansia e non ho il briciolo di un progetto per questa  mia assurda vita. Ho il mal di vivere come dico io, spero sempre che  attraversando la strada una macchina impazzita mi travolga, oppure il mio cuore cessi di battere. ma tutte le mattine mi sveglio e non è successo niente, la  giornata si apre con un messaggio del mio mostro che mi dice " ciao piccola  come stai? ........................" e qui potrei aggiungere..... ciao piccola  vediamo oggi cosa posso inventarmi per farti soffrire più di ieri e così tu ti  attacchi di più a me???? questo è l'uomo che amo, mi fa soffrire mi fa sentire
come l'immondizia, mi tradisce, mi racconta un mare di buglie, mi manipola, mi deride, mi insulta, mi manca di rispetto, e l'unica cosa che riesco a fare è  amarlo ancora di più e svenarmi per fargli regali sempre più  importanti................. dimenticavo passo le mie giornate a chiedergli  scusa per non essere magra e alta come piace a lui, per non riuscire a far  rifiorire la sua azienda come vorrebbe lui, a non pensare come vorrebbe lui, a  non essere la donna che vuole lui.....
MA IN TUTTO QUESTO IO COSA VORREI.........

5 commenti:

stefano ha detto...

Come ti capisco....,sono messo peggio di te... Io sono il titolare, e lei la dipendente, ma io dipendo da lei...,ho sopportato di tutto, e ora dopo 4 anni non mi ama piu

stefano ha detto...

Come ti capisco....,sono messo peggio di te... Io sono il titolare, e lei la dipendente, ma io dipendo da lei...,ho sopportato di tutto, e ora dopo 4 anni non mi ama piu

Anonimo ha detto...

Salve a tutti voi Io ha aggiunto la tua duro lavoro in questa comunita si sta facendo un grande lavoro molto magico!:)
scusa mio cattivo italiano
arrive detche

Anonimo ha detto...

Ciao.Purtroppo conosco la situazione, più o meno è quella che vivo anche io. Non sono solita dare consigli,però fermati e respira. Distogli lo sguardo da lui e guardati.Presta attenzione alle tue qualità e a tutto ciò che ti piace di te.Guardati davvero e con attenzione.A volte è difficile riuscire ad amarsi da soli e si finisce per amare altri in modo che loro ci amino e ci diano ciò che da soli non sappiamo darci.Trova il tuo modo per amarti perchè nessuno può darti davvero l'amore che non riesci a darti tu.Parte tutto da noi,gli altri fanno solo ciò che noi gli permettiamo di fare.Spero di non essere stata invadente,mi ha colpita la tua storia così vicina alla mia.Faccio terapia di gruppo da 2 anni e da 6 mesi anche psicoterapia individuale.Io con molta fatica sto cercando di fare quello che ho scritto sopra.Mi sono messa a fare regolare attività fisica,ho riallacciato molte amicizie e adesso non piango più tutte le sere...ma solo in quelle del premestruale :)Ho ritrovato il mio corpo e non ho più la postura del gobbo di Notre Dame.Il salvatore di te stessa sei tu.Credo che ritrovare l'amore per sè sia molto faticoso ma possible e soprattutto sano.Sono fiduciosa,per tutte e due.Ti abbraccio

lisa biondi ha detto...

È dura da accettare ma se ne esce solo quando sei consapevole che esistono degli esseri che non definirei umani privi di empatia per i quali gli esseri umani non sono altro che prede da derubare materialmente e psicologicamente, sono vampiri sanguisughe esseri che possono vivere solo parassitando...Il fatto di essere stata scelta consideralo come un riconoscimento è perché hai molto da dare devi solo indirizzarlo diversamente dopo questa brutta esperienza....c'è la farai:-)