venerdì, dicembre 26, 2008

AMARE TROPPO NON E' AMARE

Bella Età: 32 Ad Agosto, avevo scritto della mia "bestia" che non si era trasformata in principe (;http://maldamore.blogspot.com/2008/08/la-favola-della-bella-e-la-bestia.html#links) ad agosto avevo scritto che era tutto finito: ma oi lui è tornato. E'stata la prova d'amore che aspettavo o forse l'ho voluta leggere come tale.Così, da settembre la storia, anzi la codipendenza, ha ripreso il suo corso. Con le solite dinamiche: io faccio tutto, tanto lui esiste,e questo è sufficiente! Mi ama, ma intanto mente, mi ama, ma preferisce stare con gli amici, mi ama, ma poi progetta il futuro con me solo a parole, mi ama, ma fa molto poco per rendemi felice. Poi l'ennesima bugia, l'ultima.Quella notte ho gridato, pianto, mi sono crocefissa davanti a lui buttando fuori il mio dolore, ho tremato, ho persino "cambiato aspetto"; mi sono addormentata e poi al mattino ho visto fuori un sole bellissimo. Mi sono alzata e sono uscita: quel sole mi ha chiamato, ma in realtà mi ha chiamato la vita.Per due settimane l'ho lasciato in stand-by,per capire se era davverol'ennesima lite oppure una rottura più profonda. L'ho rivisto, ho pianto con lui, ma sono uscita di nuovo dalla sua vita a e finalmente dopo un'ulteriore settimana ho detto basta devvero. Subito mi sono detta, ma perchè ho sopportato tutto? Perchè ho sempre messo in guardia le mie amiche da situazioni simili e non ho messo in guardia me stessa?Mi sono vista dall'esterno e mi sono fatta PENA! Si,pena e anche un po' di rabbia perchè non è giusto tollerare tutto per amore,non è giusto annullarsi, non è giusto rinunciare alla propria felicità per un'altra persona. Sono uscita fuori come in trance: l'avevo lasciato,avevo lasciato la sua pelle, i suoi occhi,le sue mani, il suo sorriso,i nostri momenti,le telefonate, il fare l'amore, i sogni,tutto...avevo lasciato tutto. Sono andata di corsa a comprare "donne che amano troppo"; l'avevo già letto a vent'anni; perchè non lo avevo interiorizzato????? Mi sembrano storie troppo "forti" ed invece a quelle storie forti ci sono arrivata pian piano anche io,perchè essere codipendenti da un alcoolista,con tutti gli annessi ed i connesi... è proprio da donna che ama troppo.Ho fatto di più, ho trovato un gruppo di auto aiuto per codipendenti e fraqualche giorno andrò al primo appuntamento. Mi sento emozionata,in rinascita. Avevo paura,ma poi mi sono detta, che cavolo, il gruppo di AA per lui l'ho trovato e frequentato, non posso farlo per me!!!!!!!Ho deciso che tutto quello che facevo per lui ora lo farò per me! Mi sono fatta anche tanti regalini.E allora perchè sono qui a scrivere: perchè stasera stavo per chiamarlo! Ma non voglio caderci ancor prima di iniziare la guarigione. Perchè pensavo che il Natale senza lui è brutto...ma poi ho pensato a cosa mi mancasse: non era lui, perchè insieme l'anno scorso per Natale, a parte litigare, abbiamo fatto ben poco.Ho sempre fatto tutto io: l'albero, il presepe, l'iniziativa per i regali. Lui passivo mi veniva dietro, era felice, ma non faceva nulla! Ecco cosa mi mancava: il piacere di renderlo felice.Il piacere di dare gioia ad una persona che (secondo me!!!) non ne aveva mai provato, o almeno non così speciale come quello che stavo dandogli io. E credetemi, lasciarlo è stato come sentire mancare la terra sotto i piedi; perchè "vivere per lui" e poi non avere più lo scopo della propria vita fauna paura immensa! Ma ora non voglio una "Bestia" voglio subito il "Principe", perchè me lo merito. E' durissima davvero;tanto e per questo sono qui a scrivere; è dura soprattutto perchè il sesso andava a mille e questo ti confonde la mente e ti fa credere che sia amore.Ma come spiega anche il libro questo è normale, nelle codipendenze... Insomma...scusandomi per la sintassi un po' goffa ( di solito scrivo molto bene,ma volevo andare di getto senza pensare a far bella figura!!!), vi invito a guardarvi dentro, magari leggendo tutto il libro e navigando spesso su questo sito: perchè amare troppo non è amare!!!!!!!!!!!!!!!Lui mi ha mandato un sms: ha detto che mi aspetterà per sempre, perchè per una donna come me ne vale la pena.Io tornerò solo quando sarò guarita: ma sicuramente ormai non troverò più interessante un uomo con cui condividevo ben poco. Che Dio ci aiuti tutti ad impare ad amare davvero,ad avere relazioni sane, ad uscire da quelle malate.Grazie per avermi ascoltato e CORAGGIO!!!!!!!

3 commenti:

christian ha detto...

Cara amica, ti faccio i miei più sentiti complimenti, ce l'hai fatta, grande!!! Io sono un uomo che vive gli stessi drammi relazionali, drogato di una donna che mi sta consumando fisicamente e psicologicamente come nua candela. Hai fatto un ottimo lavoro di consapevolezza ed interiorizzazione...non buttarlo via per una stupida chiamata!!! Io l'ho richiamata a Natale...dopo esserci lasciati per 3settimane...e non l'avessi mai fatto, lei mi ha tradito e mi sembra di impazzire dal dolore!!! Non chiamare, mai, mai...non riprenderla mai più quella prima dose...un grosso abbraccio, Christian

CnslS ha detto...

sono passati circa otto mesi da quando mi sono fatta coraggio e lo ho lasciato..di nuovo... ma non ci riesco... non riesco a dimenticarlo.. Lui sta gia con un altra, da qualche tempo, a confermare tutti i miei dubbi e pensieri... Io sento che sto sproffondando sempre più giù... e lui non mi aiuta a dimenticare, lo vedo passare ..con lei.. li vedo andare insieme nel nostro "nido d'amore".. quando riesco a convincermi che ce la sto faccendo lui mi chiama...e devo ricominciare tutto da zero... Invidio tutte le persone che sono riuscite a tirarsi fuori da questo inferno... Io sto morendo...giorno dopo giorno... e fa un male cane....fa troppo male... non penso altro in tutto il giorno..mentre lui ride gioca e fa l amore con lei , io sono la a guardare e piangere e amare e odiare.. odiare lui lei e me... non ce la faccio... non ce la faccio più...

anna ha detto...

Brava, ho iniziato pure io a gaurdarmi dentro e dopo 10 anni nn ce la faccio più ad essere umiliata e presa in giro con le sue bugie.